Italian Translation

SAINT-GAUDENS A CORNISH

L'arrivo di Augustus Saint-Gaudens a Cornish risale al 1885, quando prese in affitto da un conoscente, l'avvocato Charles C. Beaman, una vecchia locanda per trascorrere il periodo estivo. Ristrutturò l'abitazione secondo le sue esigenze, e trasformò il fienile in uno studio. L'amore che Saint-Gaudens provava per il luogo cresceva sempre più, finchè nel 1892 decise di acquistare la proprietà. La famiglia passò i periodi estivi alla tenuta fino a quando, nel 1900, questa divenne la loro dimora permanente. Saint-Gaudens chiamò la villa Aspet dal nome della cittadina francese che aveva dato i natali a suo padre; negli anni che seguirono trasformò il terreno circostante con giardini e siepi, e creò aree dedicate al divertimento: una piscina, un campo da bocce e un campo da golf a 9 buche. La casa, costruita ai primi del diciannovesimo secolo, fu interamente ristrutturata: una graziosa scala curva ed uno studio furono aggiunti a lato del corridoio principale, così come furono costruite nuove camere da letto, una stanza a vetrate esposta al sole, alcuni abbaini ed un'ampia veranda a colonne.Con l'incremento della sua popolarità e del lavoro che gli veniva commissionato, Saint-Gaudens costruì un grande studio dove potevano lavorare i suoi assistenti. Saint-Gaudens assunse il ruolo di produttore esecutivo, sviluppava i concetti e i modelli iniziali per le sculture, per poi dirigere gli assistenti nel completamento delle opere. Nel 1904 lo studio bruciò completamente in un incendio, distruggendo la corrispondenza dello scultore, i suoi abbozzi e molti lavori non ancora terminati. Una nuova struttura , lo Studio delle Cariatidi, fu costruita velocemente, ma anch'essa andò distrutta in un incendio nel 1944.

Molti altri artisti famosi seguirono Saint-Gaudens a Cornish, ed insieme formarono quella che fu denominata la Cornish Colony (Colonia di Cornish). Tra gli altri vi erano i pittori Maxfield Parrish, Thomas Dewing, George de Forest Brush, Lucia Fuller e Kenyon Fox, il drammaturgo Percy Mac Kaye, il romanziere americano Winston Churchill, l'architetto Charles Platt, e gli scultori Paul Manship, Herbert Adams e Louis St. Gaudens, il fratello di Augustus. Questi artisti crearono un ambiente dinamico, al centro del quale si trovava Augustus Saint-Gaudens.Nel 1905, per festeggiare i vent'anni di permanenza di Saint-Gaudens a Cornish, i membri della Cornish Colony misero in scena, all'interno della tenuta, l'opera dal titolo "A Masque of Ours: The Gods and the Golden Bowl" (Una delle nostre maschere: gli dei e la ciotola dorata) . Il palcoscenico, che rappresentava un tempio greco, fu in seguito riprodotto in marmo, ed è oggi il luogo dove riposano le spoglie di Saint-Gaudens e della sua famiglia.Dopo la morte di Saint-Gaudens, avvenuta nel 1907, il gruppo di artisti si sciolse gradualmente. Tuttavia, Aspet rimane come ricordo di quella comunità e dell'opera di uno dei più grandi scultori americani. Augustus Saint Gaudens nacque il 1 Marzo 1848 a Dublino, in Irlanda, da un calzolaio francese e da madre irlandese. Sei mesi più tardi la famiglia emigrò a New York, dove Augustus passò gli anni dell'infanzia e dell'adolescenza. A 13 anni, dopo aver completato gli studi, espresse fermamente l'intenzione di dedicarsi all'arte come attività e fu quindi assunto come apprendista presso un artigiano creatore di cammei. Mentre lavorava al suo tornio, Augustus frequentò anche corsi d'arte alla New York's Cooper Union e alla National Academy of Design.A 19 anni, dopo aver terminato il suo apprendistato e con il desiderio di diventare uno scultore, si trasferì a Parigi dove studiò alla rinomata Ecolé des Beaux-Arts. Nel 1870 lasciò Parigi per Roma. Qui studiò l'arte e l'architettura classica per cinque anni e gli furono commissionati i primi lavori. Inoltre incontrò un'americana, Augusta Homer, anch'essa studentessa d'arte, che in seguito divenne sua moglie. Nel 1876 gli fu commissionato il primo lavoro di grande importanza: un monumento dedicato all'Ammiraglio della Guerra Civile David Glasgow Farragut. Inaugurato a New York nel 1881, il lavoro ebbe un incredibile successo. La combinazione di realismo e allegoria si staccava nettamente da quelli che erano i canoni della scultura americana precedente. La fama di Saint-Gaudens crebbe, e ben presto gli furono commissionate altre opere.L'ormai accresciuta fama gli permise di perseguire il suo consistente interesse nell'insegnamento, che praticò regolarmente dal 1888 al 1897. Seguì privatamente giovani artisti, insegnò alla Art Students League, e assunse diversi assistenti. Fu anche consulente artistico alla Columbian Exposition nel 1893, e fervido sostenitore dell' Accademia Americana di Roma. Prese anche parte alla MacMillian Commission, che diede consigli sulla conservazione artistica ed architettonica e sul miglioramento della capitale (Washington, D.C.).L'eredità più importante di Saint-Gaudens sono forse i monumenti pubblici, come il Sherman Monument al Central Park di New York, ed il suo "Standing Lincoln" a Chicago, una delle prime rappresentazioni del presidente della guerra civile. Impregnati di realismo e idealismo, i monumenti di Saint-Gaudens presentavano una qualità dinamica mai vista prima nella scultura americana. Il monumento al Generale William T. Sherman è un sensazionale esempio della sua tecnica. Riproduce la Vittoria alata che conduce un fiero Sherman durante la sua marcia verso il mare. Ma in questi anni la sua più importante realizzazione fu il Shaw Memorial, inaugurato a Boston nel 1897. Descritto come la "sinfonia in bronzo" di Saint-Gaudens, questo capolavoro fu portato a termine in 14 anni. Saint-Gaudens fu il pioniere dell'integrazione di architettura, progettazione del paesaggio e scultura di monumenti e collaborò con gli architetti più importanti, come Stanford White, per creare scenari innovativi e unici per i suoi lavori.In seguito alla diagnosi di un cancro nel 1900, Saint-Gaudens decise di stabilirsi a Cornish definitivamente. Per i sette anni che seguirono, nonostante gli mancassero sempre più le forze, continuò a lavorare, producendo un buon numero di opere in rilievo e di monumenti. In seguito alla sua morte, avvenuta il 3 Agosto 1907, la moglie Augusta e il figlio Homer continuarono a passare il periodo estivo ad Aspet. Nel 1919 istituirono il Saint-Gaudens Memorial, un'organizzazione dedita alla conservazione della tenuta come luogo di interesse storico. Nel 1965, il Memorial donò la proprietà al National Park Service.

CAMMEI, MEDAGLIE E MONETE

Saint-Gaudens iniziò la sua carriera lavorando su una forma di rilievo in miniatura, il cammeo.Da ragazzo, durante i sei anni di apprendistato nel laboratorio di un artigiano che lavorava cammei, ne produsse una certa quantità di stupendi e delicati, sia in pietra che in conchiglia. Negli anni che seguirono creò altri capolavori in miniatura, in particolare medaglie e monete. Produsse diverse medaglie commemorative: nel 1889 per il Centenario dell'elezione di George Washington a Presidente degli Stati Uniti, nel 1893 per la World's Columbian Exposition a Chicago, e nel 1905 la medaglia inaugurale per Theodore Roosevelt. Su richiesta del Presidente Roosevelt, nel 1904 Saint-Gaudens disegnò tre monete per la Zecca statunitense: una moneta da un centesimo e due pezzi in oro da dieci e venti dollari. Roosevelt e Saint-Gaudens volevano rievocare la bellezza delle monete con altorilievi dell'antica Grecia e dell'antica Roma. Grazie a questo incarico, Saint-Gaudens fu il primo scultore a creare interamente una moneta americana. Dopo alcuni problemi iniziali dovuti alla difficoltà della produzione degli altorilievi sulle monete stesse, i pezzi in oro furono emessi alcuni mesi dopo la morte di Saint-Gaudens nel 1907, e rimasero in circolazione fino al 1933. Il rovescio della moneta da venti dollari, la "doppia aquila", che riproduce la libertà, è ancora oggi raffigurato sulle monete da collezione in oro statunitensi. Per molti artisti e collezionisti, questo disegno di Saint-Gaudens rimane il migliore tra tutti quelli raffigurati sulle monete americane.

RITRATTI IN RILIEVO

Tra i risultati più significativi dell'opera di Saint-Gaudens troviamo i ritratti in rilievo. Considerata la tipologia di scultura più complicata e difficile, il bassorilievo è spesso considerato un "disegno nell'argilla". Come tale, il rilievo non raffigura la forma vera e propria ma l'apparenza della forma. I dettagli e la prospettiva devono essere messi in risalto dalla luce che illumina i sottili contorni sulla superficie.Saint-Gaudens ha realizzato i suoi rilievi utilizzando materiale di vario tipo: bronzo, legno, marmo, gesso. Essi mostrano vitalità e vivacità che raramente si ritrovano in questa forma d'arte. Il suo lavoro non solo dimostra la bellezza della composizione, ma l'abilità di espressione e la capacità di penetrare il carattere del soggetto. Il pittore Kenyon Cox lo definì "il più completo maestro del rilievo dal quindicesimo secolo ai nostri giorni".Molti personaggi in vista, quali Cornelius Vanderbilt e Samuel Gray Ward, commissionarono all'artista ritratti raffiguranti loro stessi e le loro famiglie. Ne risultò una produzione di più di cento ritratti in rilievo, dai bassorilievi come quelli raffiguranti la moglie Augusta, il figlio del vicino William E. Beaman, e lo scrittore scozzese Robert Louis Stevenson, uno dei suoi ritratti più famosi, fino ad arrivare all'altorilievo di Louise Howland.

VISITA A SAINT-GAUDENS

Benvenuti alla dimora, ai giardini e agli studi di uno dei più grandi scultori americani. Questa è stata la residenza estiva di Saint-Gaudens dal 1885 al 1897 e la sua dimora permanente dal 1900 fino alla morte avvenuta nel 1907. Le seguenti aree di interesse turistico sono numerate sul disegno a lato.

1- LITTLE STUDIO (Studio piccolo) Costruito nel 1904 su progetto dell'architetto George Fletcher Babb, la costruzione sostituì un fienile che Saint-Gaudens aveva precedentemente trasformato in uno studio. Qui potè lavorare sul monumento "Standing Lincoln"; i disegni furono poi ritoccati e completati dai suoi assistenti in uno studio vicino e più grande, andato distrutto in un incendio nel 1944. Saint-Gaudens ne disegnò il pergolato, con le colonne in stile dorico nel 1889, in seguito ad un viaggio in Italia. Pareti in stucco rosso e calchi di immagini simili a quelle del fregio del Partenone completano l'effetto desiderato di uno stile mediterraneo. La costruzione contiene ora lavori di Saint-Gaudens. Un negozio con souvenir del luogo si trova nella stanza in cui venivano effettuati i calchi in gesso.

2- ASPET Edificata circa agli inizi del diciannovesimo secolo per essere utilizzata come locanda, questa casa con mattoni a vista in stile federale veniva chiamata Huggins' Folly dagli abitanti della zona. Saint-Gaudens cambiò il nome in Aspet, in onore del luogo di nascita del padre in Francia. A partire dal 1885 aggiunse degli abbaini ed il cortile circondato da colonne ioniche. La casa contiene ancora mobili e oggetti decorativi acquistati da Saint-Gaudens durante i suoi viaggi. L'albero maestoso che si trova davanti alla casa è una robinia, e fu piantato nel 1886.

3- FLOWER GARDEN (Giardino di fiori) Vecchie varietà di piante perenni racchiuse da siepi di pino e cicuta richiamano il tipico giardino all'italiana. Saint-Gaudens seguiva personalmente tutti gli aspetti della progettazione e dello sviluppo del terreno intorno ad Aspet.

4-ADAMS MEMORIAL (1891/1974) Questa è una copia della scultura funeraria in bronzo commissionata dallo storico Henry Adams per la moglie Clover, il cui originale si trova al Rock Creek Cemetery di Washington, D.C. Adams la chiamò "La pace di Dio", mentre Saint-Gaudens la denominò "Il mistero dell'Aldilà... Oltre il dolore e la gioia".

5- BOWLING GREEN (Campo da bocce) Saint-Gaudens utilizzava quest'area per il gioco delle bocce su prato.

6- SHAW MEMORIAL (1897/1901) E' la versione finale del monumento al servizio nella Guerra Civile del 54 Reggimento dei volontari afro-americani. Una copia originale e unica del monumento, differisce leggermente dall'originale di Boston che Saint-Gaudens completò in 14 anni.

7- STABLE AND ICE HOUSE (Stalla e casa per il ghiaccio) Costruita prima del 1885 e ristrutturata nel 1891, la casa per il ghiaccio veniva utilizzata come magazzino per i blocchi di ghiaccio prelevati durante l'inverno dal vicino laghetto denominato Blow-Me-Down. E' presente un'esposizione di carrozze, compresa una slitta, predisposte al traino da parte di cavalli.

8- CUTTING GARDEN (Giardino con fiori annuali) In precedenza utilizzata come orto, quest'area è ora dedicata alla coltivazione di fiori e piante annuali, con la creazione di composizioni. Grandi sforzi vengono effettuati per la riproduzione di diverse specie di piante rare.

9- FARRAGUT MONUMENT (1881) (Monumento a Farragut) Il primo monumento commemorativo commissionato a Saint-Gaudens fu creato per commemorare l'Ammiraglio della Guerra Civile David Glasgow Farragut. L'architetto Stanford White assistette Saint-Gaudens nella progettazione del piedistallo, e questa fu la prima di molte collaborazioni con l'artista. Il grande successo ottenuto da questo lavoro garantì a Saint-Gaudens la reputazione di scultore di chiara fama.

10- PICTURE GALLERY (Galleria d'arte) Questa originale dépendance fu dedicata a mostre d'arte a partire dal 1948, con la sponsorizzazione dell'amministrazione del Saint-Gaudens Memorial.

11- NEW GALLERY (Galleria nuova) Quattro anni dopo l'incendio che distrusse lo Studio delle Cariatidi, nel 1948 gli amministratori del Saint-Gaudens Memorial diedero il via alla ristrutturazione dei due edifici annessi rimasti, allo scopo di creare delle gallerie d'arte. L'architetto John Ames aggiunse al complesso un atrio in stile romano ed una piscina. Nelle mostre è possibile vedere alcune opere di Saint-Gaudens: ritratti in rilievo, disegni delle monete d'oro emesse nel 1907, medaglie e cammei.(picture) New Gallery, atrio e piscina

12- RAVINE STUDIO (Studio della gola) Costruito agli inizi del nostro secolo e utilizzato dagli assistenti di Saint-Gaudens per la scultura del marmo, questa costruzione servì anche per la produzione di altri tipi di sculture in seguito all'incendio che devastò lo studio nel 1904. Restaurata nel 1969, é oggi un laboratorio per gli scultori che lavorano all'interno della tenuta.

13- RAVINE TRAIL (Sentiero della gola) Questo sentiero immerso nella natura e lungo un quarto di miglio (ca. 400 mt.) inizia al Ravine Studio e, seguendo un vecchio viottolo per calessi lungo il ruscello Blow-Me-Up, termina al Tempio. All'estremità inferiore si trova lo stagno costruito da Saint-Gaudens appositamente per il nuoto.

14 - TEMPLE (Tempio) Progettato nel 1905 come sfondo per una commedia messa in scena dagli artisti della Cornish Colony per il ventesimo anniversario della permanenza a Cornish da parte di Saint-Gaudens. Il tempio fu in seguito ricostruito in marmo e oggi contiene i resti della famiglia Saint-Gaudens.

15- BLOW-ME-DOWN TRAIL (Sentiero Blow-Me-Down) Questo sentiero panoramico escursionistico lungo due miglia (circa 3,2 km) scende verso la chiusa del mulino attraverso l'area naturalistica denominata Blow-Me-Down, 80 acri di foresta coltivata a pini bianchi.

INFORMAZIONI PER I VISITATORI L'area nazionale di interesse storico di Saint-Gaudens è situata nelle vicinanze dell'uscita della N.H. 12A di Cornish. Si trova a 12 miglia a sud di West Lebanon, N.H., a 12 miglia a nord di Claremont, N.H., e a 2 miglia da Windsor, Vt. Da Windsor, attraversare il ponte coperto e svoltare a sinistra sulla N.H. 12A. La località può inoltre essere raggiunta dall'uscita 20 (West Lebanon) della I-89, poi in direzione sud sulla N.H. 12A, oppure dall'uscita 8 (Ascutney) della I-91, in direzione est immettendosi sulla N.H. 12A direzione nord.Nel parco non esistono telefoni pubblici, punti ristorazione o aree per il campeggio. Tali servizi sono disponibili nei dintorni del parco stesso. Le toilettes si trovano nell'area di parcheggio e sono accessibili ai portatori di handicap.

Orari e biglietto d'ingresso. La località è aperta ogni giorno da fine Maggio a fine Ottobre. Gli edifici sono aperti dalle 9.00 alle 16.30, la visita del parco è permessa fino al tramonto. Ai maggiori di 16 anni viene richiesto il pagamento del biglietto all'ingresso.

Per la vostra sicurezza. State attenti al traffico uscendo dal parcheggio e fate attenzione durante la vostra visita al parco, dal momento che i gradini in marmo diventano scivolosi se bagnati ed i sentieri in terra battuta potrebbero essere dissestati. Nel bosco e sui sentieri potrebbero anche essere presenti edera urticante ed api.

Accessibilità. Alcune costruzioni ed aree non sono accessibili alle sedie a rotelle (n. 2,3,12,12,14,e 15 nel disegno). Presso il Little Studio (n.1) sono disponibili informazioni in Braille, in video, su audiocassetta, ed in formato CD ROM interattivo.

Amministrazione. L'area nazionale di interesse storico di Saint-Gaudens è gestita dal National Park Service del Dipartimento degli Interni statunitense. Domande o commenti possono essere inviati a questo indirizzo: Superintendent, Saint.Gaudens National Historic Site, 139 Saint-Gaudens Road, Cornish, NH 03745-9704 Tel. (603) 675-2175. www.nps.gov/saga

This Italian translation was made possible through the generous volunteer efforts of Stefania Ranzani, of Milano, Italy, 1996

Last updated: March 31, 2012

Contact the Park

Mailing Address:

139 Saint Gaudens Road
Cornish, NH 03745

Phone:

(603) 675-2175

Contact Us